Alberghiero ancora senza cucine, scatta il sit-in di protesta

Il gruppo politico Nuovo Sogno Agnonese chiama alla protesta di piazza. Sarà presente anche il neo presidente della Provincia, Alfredo Ricci

AGNONE – Un SIT-IN di protesta per chiedere a gran voce l’avvio dei lavori per l’ultimazione dei locali che ospiteranno le cucine, i laboratori e le sale ricevimento a servizio dell’Istituto Alberghiero di Agnone.

Il gruppo politico Nuovo Sogno Agnonese invita la cittadinanza, gli studenti, i docenti, i genitori, le associazioni e gli organi di informazione a partecipare al SIT-IN che si terrà presso l’Itis Leonida Marinelli per chiedere l’ultimazione dei locali che ospiteranno le cucine, i laboratori e le sale ricevimento a servizio dell’Istituto Alberghiero di Agnone.
«Purtroppo le promesse e le rassicurazioni della politica regionale e dell’amministrazione comunale sul completamento dei lavori e l’apertura dei nuovi locali per il prossimo mese di settembre, quindi prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, ancora una volta sono cadute nel vuoto. – spiegano gli esponenti del centrosinistra – L’Istituto alberghiero di Agnone è l’unico istituto nel suo genere presente in provincia capace di attirare studenti anche da fuori regione e sta diventando sempre più un volano legato al territorio in termini di occupazione e di sviluppo di impresa, di valorizzazione dei prodotti enogastronomici e culinari. Per questi motivi i lavori per l’ultimazione dei locali che ospiteranno le cucine, i laboratori e le sale ricevimento non possono più attendere. L’appuntamento è per venerdì prossimo, 30 agosto, alle ore 10:30 presso l’ex-officina dell’Itis Leonida Marinelli di Agnone. Ha dato disponibilità a partecipare all’incontro, su nostra specifica richiesta, il neo eletto presidente della provincia di Isernia Alfredo Ricci. Facciamoci sentire».

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.