Aree interne sempre più vecchie: sfide ed opportunità per l’assistenza agli anziani

Si è tenuto oggi, presso l’Università Degli Studi del Molise, un workshop relativo al progetto di Ricerca dal titolo: “INVECCHIAMENTO NELLE AREE INTERNE: SFIDE ED OPPORTUNITA’ PER L’ASSISTENZA AGLI ANZIANI”.
L’iniziativa si inserisce appieno nel contesto e nella realtà del Molise, regione con il più alto indice di vecchiaia e con un territorio che si compone di 136 comuni, di cui 102 collocati in aree interne.
«In media nelle aree interne molisane un abitante su 4 ha compiuto 65 anni, – spiegano gli organizzatori dell’incontro – proporzione che addirittura raddoppia in alcuni territori, dove la popolazione anziana costituisce circa la metà degli abitanti.  Le variabili summenzionate, dunque, fanno delle aree interne della  regione un osservatorio socio-territoriale privilegiato per lo studio interdisciplinare delle pratiche di cura ed assistenza agli anziani».
A collaborare all’importante progetto di ricerca anche i giovani volontari di Servizio Civile dell’A.N.P.E.A.S. Onlus, l’Ente titolare dei progetti di Servizio Civile inerenti l’area degli anziani che ha sottoscritto un’apposita convenzione con l’UNIMOL.
Ai lavori hanno partecipato ben 25 volontari di Servizio Civile, e la formazione altamente qualificante per i giovani partecipanti è stata realizzata grazie al contributo delle due docenti universitarie dell’UNIMOL: prof.ssa Cecilia Tommasini e prof.ssa Micol Pizzolati rispettivamente responsabile scientifico del progetto e ricercatrice.
Interessanti gli argomenti trattati attraverso dinamiche formali ed informali che hanno coinvolto attivamente i giovani volontari nella conoscenza del fenomeno dell’invecchiamento sia da un punto di vista sociale che demografico.
Il prossimo step prevede la realizzazione di interviste in profondità a persone di oltre 75 anni, che vivono con il coniuge o da sole, bisognose di supporto per svolgere alcune attività quotidiane e residenti nei comuni selezionati sulla base di specifiche caratteristiche demografiche e territoriali.
Le interviste (audio – registrate) toccheranno diverse tematiche e saranno utili non solo a realizzare una mappatura dettagliata dell’assistenza socio-sanitaria agli anziani nelle aree interne molisane, ma contribuiranno anche alla formulazione di proposte inedite e specifiche con l’obiettivo di migliorare l’integrazione sociale e il supporto degli anziani fragili tramite l’attivazione di reti di assistenza informale secondarie e condivise e l’utilizzo di tecnologia specifica.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.