Armi ereditate o rinvenute in casa: la Polizia ritira tre pistole, sei fucili e 4mila munizioni

Prosegue l’attività di controllo da parte del personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa nei confronti delle strutture ricettive e degli esercizi commerciali del Capoluogo. In tale ambito, nei giorni scorsi, è stato sanzionato il titolare di un B&B di Campobasso per l’omessa denuncia di inizio attività.
Anche in materia di armi, sono stati effettuati accertamenti volti a verificare la corretta detenzione da parte dei possessori. Al riguardo sono state ritirate 6 armi (3 pistole e 3 fucili) appartenute a persone decedute e rinvenute dai loro congiunti all’interno delle rispettive abitazioni.
E’ stato, inoltre, emesso un provvedimento di revoca di porto d’armi a seguito di un provvedimento di divieto detenzione ex art. 39 TULPS emesso dal Prefetto di Campobasso.
Sono in corso, infine, da parte del suddetto Ufficio le operazioni relative alla distruzione circa 4mila munizioni oggetto di confisca da parte dell’Autorità Amministrativa o derivanti da versamento spontaneo da parte dei titolari.

  • foto di repertorio

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.