Auto sommerse a Pescara, in azione i Carabinieri subaquei

Il Nucleo Carabinieri Subacquei di Pescara è intervenuto in un’autorimessa, dove una cinquantina di veicoli sono stati sommersi dall’acqua a causa del nubifragio che si è abbattuto ieri sulla città.

«Siamo vicino a tutti quei cittadini che oggi hanno subito danni a causa del maltempo. La più colpita sembrerebbe Pescara, dove una forte grandinata e importanti nubifragi hanno messo in ginocchio alcune zone della città. Siamo pronti a dare tutto il nostro supporto a chi ha il dovere di risolvere le problematiche. E’ importante fare subito la conta dei danni e poi la Regione Abruzzo dovrà stanziare i fondi per indennizzare coloro che li hanno subiti. Siamo davanti a una delle emergenze più importanti che nell’ultimo periodo ha colpito la nostra terra e non saranno pochi i fondi necessari. Oggi, però, non è il giorno delle recriminazioni, ma nei prossimi giorni eserciteremo a pieno ogni nostra prerogativa di sindacato ispettivo per verificare che la rete di emergenza abbia funzionato al meglio. E’ oggettivo infatti che alcune situazioni gravissime verificatesi in luoghi sensibili non siano più accettabili» così il Vice Presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.