Blackout al ‘Caracciolo’, Greco (M5s) chiede di fare chiarezza sull’episodio

Il consigliere regionale: “Poteva scapparci la tragedia, chi ha sbagliato deve pagare”

AGNONE.Cinque lunghe ore senza energia elettrica, pazienti sfollati dai Vigili del fuoco e per pura casualità non ci sono stati risvolti peggiori, per puro caso non c’è scappata la tragedia.  Un fatto inaccettabile e inconcepibile. Ritengo che chi riveste un ruolo pubblico, se necessario, deve diventare lo scudo di una comunità. Acquisirò tutti gli atti necessari al fine di comprendere a pieno la dinamica degli eventi e trasmettere tutto alla competente Procura della Repubblica. Senza se e senza ma!  Un grazie infinito ai Vigili del fuoco e alla Protezione civile di Agnone”.  Telegrafico ma al tempo stesso determinato a fare chiarezza su una vicenda che ha portato l’ospedale San Francesco Caracciolo di Agnone a non avere corrente elettrica per cinque ore. E’ il commento lasciato sulla bacheca facebook dal consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Andrea Greco all’indomani  dello scandaloso episodio.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.