Bloccati in mezzo alla bufera, tratti in salvo dai Carabinieri di Capracotta: il «grazie» all’Arma

CAPRACOTTA – Una bella storia quella che viene da Capracotta, una storia di stima ed affetto della popolazione verso i Carabinieri che operano nel Comune più alto del Molise. I Carabinieri del Comando Stazione di Capracotta, come spesso accade in tutto il periodo invernale, erano intervenuti in soccorso degli automobilisti rimasti in panne a fine febbraio scorso durante l’ultima bufera rimuovendo la neve che ostruiva la strada e spingendo le autovetture fino a superare il tratto critico. Un normale intervento dei Carabinieri quindi, che però, evidentemente, per chi si trova a vivere una situazione di disagio e pericolo va ben oltre il “normale”. Tra i soccorsi infatti c’era un uomo originario dell’Alto Molise, rimasto bloccato sotto la bufera unitamente all’anziana madre con problemi cardiaci, che qualche giorno dopo decideva di telefonare al 112 per esprimere tutta la sua gratitudine per l’operato degli uomini della Benemerita. Così come un altro cittadino sempre del comune altomolisano che ha voluto scrivere una lettera di ringraziamento ai militari di Capracotta. Riconoscimenti questi che non sono passati inosservati. Il capitano Christian Proietti, Comandante della Compagnia di Agnone, ha invitato e poi accolto i cittadini in questione per ringraziarli personalmente per le attestazioni di stima ed affetto verso i suoi uomini.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.