Bocchino: «Il polo scolastico unico rappresenta un freno allo spopolamento»

La consigliere regionale della Lega commenta positivamente lo stanziamento di fondi per la struttura di Celenza sul Trigno

6 settembre 2019

CELENZA SUL TRIGNO – «Un polo scolastico capace di riunire in una struttura funzionale le scuole di 6 comuni del Vastese: Celenza sul Trigno, Carunchio, San Giovanni Lipioni, Torrebruna, Palmoli e Tufillo. La nuova struttura, per la quale si chiude l’istruttoria di fattibilità tecnico economica per un importo di oltre 4,5 milioni di lire, è la riposta alle esigenze di un territorio che vuole consentire ai propri figli di avere una scuola lì dove ci sono le loro radici». Sabrina Bocchino, consigliere regionale della Lega, esprime tutto il suo apprezzamento al progetto, il cui iter, personalmente seguito, passa nelle competenze della Regione Abruzzo. «E’ un risultato estremamente importante per questi comuni e per il nostro territorio – sottolinea la consigliere segretario della Presidenza del Consiglio regionale – la realizzazione di un Plesso scolastico che potrà ospitare fino a 305 alunni, da costruire a Celenza sul Trigno, che rappresenta il comune baricentro di questa comunità, è la riposta tanto attesa da tutte quelle famiglie che non saranno costrette a mandare i propri figli studiare nei comuni distanti anche 40 chilometri dalla propria residenza. Migliorerà la qualità della vita per tanti e, così, le istituzioni daranno una risposta forte nel sentiero delle politiche di freno allo spopolamento delle aree interne. In più occasioni – ammette Bocchino – ho avuto modo di confrontarmi su queste tematiche con sindaci e amministratori del vastese, impegnandomi in prima persona per agevolare percorsi capaci di dare dignità maggiore a questi territori. La Regione Abruzzo, come annunciato dagli assessori Febbo e Liris, si appresta ad esprimere parere favorevole al progetto, con l’impegno economico di procedere al finanziamento degli arredi e, aggiungo, al miglioramento della viabilità, vero cruccio di queste aree. Infatti, la realizzazione di un progetto così ambizioso, non può lasciare sospeso l’altro problema impellente che necessita di riposte: il miglioramento della viabilità. La Regione Abruzzo con Marco Marsilio ha già fatto molto in termini di importi destinati per la viabilità del nostro territorio – conclude Sabrina Bocchino– , ma altro ancora farà grazie anche a questo progetto di polo scolastico che va accompagnato da interventi strutturali per la mobilità”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.