Brambilla le spara grosse: «Mente criminale dei cacciatori, pericolosi anche per donne e bambini»

La consigliere regionale della Lombardia, Barbara Mazzali, inviata le associazioni venatorie a querelare la leader degli animalisti

28 settembre 2018

«Alle offese dell’onorevole Michela Vittoria Brambilla nei confronti dei cacciatori ci eravamo ormai abituati; dopotutto chi non ha argomentazioni valide si aggrappa alle ingiurie. Ma ieri siamo stati accusati di avere una mente criminale e di essere potenziali assassini: di fronte a questo dobbiamo procedere per vie legali perché quello che è stato detto è veramente indegno anche per una animalista in cerca di visibilità».

A denunciare pubblicamente l’accaduto è Barbara Mazzali, consigliere regionale in Lombardia e cacciatrice, che scrive su Facebook: «La Brambilla dice: “Chi commette questi crimini atroci sugli animali poi li commette anche sui più deboli, sugli uomini, sui bambini, sugli anziani, sulle donne. Non è una questione culturale, è una questione di mente criminale”. L’audio è andato in onda ieri alla trasmissione di Radio24 “La Zanzara” condotta da Giuseppe Cruciani. Siamo ben oltre la dialettica politica; siamo oltre il disperato tentativo di far parlare di sé dopo che da tempo ormai gli elettori l’hanno abbandonata; siamo anche oltre l’offesa. Qui c’è una persona che accusa migliaia di onesti cittadini di essere degli assassini in grado di uccidere bambini. In questo Paese ci sono delle leggi e la libertà di opinione si deve fermare di fronte alla calunnia e alla diffamazione. A questo punto chiedo alle associazioni venatorie di procedere per vie legali, querelando la suddetta signora».

QUI L’AUDIO DELLA BRAMBILLA

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.