Caccia di selezione al cinghiale: ok dalla Regione Molise, la palla passa agli Atc

Gli ambiti dovranno attivare i corsi di formazione dei cacciatori

13 febbraio 2018

In data odierna sono state inviate agli Ambiti Territoriali di Caccia del Molise le opportune comunicazioni relative alla caccia di selezione.
La Regione, infatti, con deliberazione numero 124 dell’11 aprile 2017 ha approvato il regolamento per la caccia di selezione al cinghiale che, all’articolo 2 delega la Regione stessa allo svolgimento delle funzioni di coordinamento e controllo della sua applicazione.

“La delibera autorizza i corsi di formazione organizzati dagli Ambiti Territoriali di Caccia e, pertanto, abbiamo chiesto loro di attivarli. – spiega il consigliere delegato Cristiano Di Pietro – Tutti gli atti normativi e di regolamento sono stati espletati dalla parte politica che, nonostante le enormi resistenze e difficoltà in cui si è imbattuta, ha fortemente voluto disciplinare la caccia di selezione al cinghiale in un’ottica di largo spettro con l’intento di ridurre al minimo gli ingenti danni alle produzioni agricole locali, nonché il numero dei sinistri stradali. Ora spetta agli AA.TT.CC avviare i corsi di formazione. Come per la videosorveglianza, anche per la caccia, ho portato a termine gli impegni presi. Dopo 20 anni, infatti, è stato approvato il Piano faunistico venatorio regionale, il decreto del commissario ad acta sulla commercializzazione delle carni di selvaggina e, a differenza delle scorse legislature, un calendario venatorio all’altezza delle aspettative che viene pubblicato ogni anno entro il mese di giugno rispettando i termini di legge”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.