Calcio serie D, Agnonese al bivio salvezza: battere la Savignanese per continuare a sperare

I granata si affidano all’estro del rientrante Ribeiro. Foglia Manzillo a rischio esonero. Colaizzo: “Chiedo al pubblico di sostenerci, oggi come non mai”

AGNONE – Dopo l’imbarazzante prestazione, sotto tutti i punti di vista, contro il Santarcangelo, l’Olympia ospita un’altra romagnola, la Savignanese con il tentativo di tenere accesa la tenue fiammella  nella corsa salvezza. Obiettivo, che a questo punto della stagione e vista la sconfitta di sette giorni fa, complica e non poco i piani di società e tecnico. Inutile ribadire che questo pomeriggio servirà solo ed esclusivamente vincere. L’avversario è tutt’altro che abbordabile soprattutto se si tiene in considerazione il pareggio ottenuto contro la supercorazzata Cesena nel posticipo di lunedì. A sette giornate dalla conclusione della stagione, quella odierna, è probabilmente l’ultima chiamata per Antonio Foglia Manzillo. L’allenatore campano rischia più di tutti nel caso in cui non dovesse centrare i tre punti. All’appuntamento gli altomolisani si presentano con tutti gli uomini a disposizione a parte lo squalificato Gentile e l’eterno infortunato Salifu. Rientro importante quello del brasiliano Ribeiro che ha finito di scontare le due giornate di squalifica incassate a Monte San Giusto. La sua presenza tra l’undici titolare potrà garantire briosità ad un reparto, quello avanzato, tra i più criticati dell’era Colaizzo. “In un momento delicatissimo, occorre restare vicino la squadra – afferma il numero uno del club alla vigilia del match -.  Capisco la delusione dei tifosi, ma oggi abbiamo l’opportunità di riagganciare il treno salvezza e quindi chiedo uno sforzo collettivo a squadra e pubblico che dovranno fondersi in un’unica soluzione per conquistare la vittoria”. In attacco, con Ribeiro, spazio alla coppia Formuso-Ancora, mentre novità si prospettano in difesa dove Cassese va verso l’esclusione con Corbo, Litterio ed Albanese ad avere garantita una casacca da titolare. A centrocampo Ricciardi, Peijc, Diarra e l’under Barbato, con Kuzmanovic tra i pali, completeranno il puzzle granata. Fischio d’inizio fissato alle 14,30 con la consapevolezza che non battere la Savignanese coinciderebbe a mettere un piede  e mezzo in Eccellenza. A buon intenditor… Agnonese – Savignanese sarà diretta da Luca Capriuolo di Bari, coadiuvato da Michele De Capua di Nola e Domenico Castaldo di Frattamaggiore.

Le altre gare: Avezzano-Jesina; Castelfidardo-Isernia; Cesena-Pineto; Francavilla-Forlì; Matelica-Santarcangelo; Montegiorgio-Vastese; Giulianova-Campobasso; Notaresco-Sangiustese; Sammaurese-Recanatese

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.