Calcio serie D, l’agnonese Nicola D’Ottavio è il nuovo diesse della Vastese

Il presidente del club biancorosso Franco Bolami: “Ha tutte le carte per fare bene”  

VASTO. L’agnonese Nicola D’Ottavio, classe 1959,  è il nuovo direttore sportivo della Vastese Calcio. La notizia era nell’aria, ma l’ufficialità è arrivata solo nella giornata di ieri quando il presidente del club biancorosso, Franco Bolami e il direttore generale, Giuseppe De Palo hanno presentato a stampa e tifosi il nuovo arrivo. Ex calciatore professionista di serie A,B e C con le maglie di Verona, Campobasso, Catania, Triestina, Benevento, Barletta, Taranto, D’Ottavio vanta esperienze da direttore sportivo in società importanti quali Benevento, Torres, Chieti e Cavese. Nella stagione 2016-2017 è stato uno dei principali fautori del miracolo Agnonese che centrò la finale play-off contro la Vis Pesaro nel campionato di serie D.

“Lo abbiamo scelto dopo attente valutazioni – ha detto il presidente Bolami –, ha l’esperienza e le capacità per fare bene. Una figura importante anche per il nostro allenatore che sta facendo un buon lavoro. C’è fiducia”.

“Abbiamo iniziato un percorso di crescita ed è per noi un tassello importante. D’Ottavio va a coprire un ruolo che è stato scoperto, nel segno di quella professionalità che questa dirigenza sta cercando di darsi dalla scorsa estate”, ha aggiunto il dg De Palo.

“Vasto è una piazza importante e che dà stimoli – le prime parole del neo direttore sportivo -. Potevo arrivarci da calciatore, e 28 anni fa c’era stata una opportunità concreta in tal senso, ora sono qui, a disposizione della società. C’è una società che sta lavorando bene, c’è un pubblico di livello ed esigente, i risultati in questo momento mancano, dobbiamo migliorare e sono convinto che lo faremo. Questo mese che ci separa dalla riapertura del mercato sarà importante per verificare le esigenze della squadra e dell’allenatore e se dovessimo ravvisare l’opportunità di intervenire, di certo non ci tireremo indietro”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.