Cocaina nascosta nel bosco, cinghiali ne distruggono 20mila euro

Non è accaduto in Abruzzo e nel Vastese solo per un mero caso, visto che in queste zone abbondano sia i cinghiali che la cocaina, ma la notizia è talmente singolare che vale la pena di essere rilanciata. Operazione antidroga del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Siena nelle province di Siena e Arezzo. Nella giornata di lunedì sono stati eseguiti due arresti e due ordinanze di misura cautelare con obbligo di dimora nei confronti di quattro persone, tre albanesi e un calabrese, considerati gli artefici di una rete di spaccio di cocaina nell’area della Val di Chiana e delle Crete Senesi e, saltuariamente, in Alto Adige. E dalle intercettazioni emerge il singolare episodio legato ai cinghiali: pare infatti che gli ungulati abbiano trovato e parzialmente distrutto delle confezioni di droga nascoste nel bosco.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO QUI

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.