Coronavirus, la Regione: «Non c’è alcuna disposizione di chiusura delle scuole»

Il governatore Marsilio ha incontrato i sindaci per coordinare le attività per la gestione dell'emergenza in maniera uniforme

25 febbraio 2020

Riunito questa sera, a palazzo Silone, a L’Aquila, il comitato Ristretto dei Sindaci, per valutare gli atti, i poteri e le comunicazioni da mettere in campo a proposito del Coronavirus. Presenti anche direttori delle Asl e rappresentanti delle Prefetture convocati dal presidente Marco Marsilio, alla presenza degli assessori Nicoletta Veri’, Guido Quintino Liris ed Emanuele Imprudente.
«Abbiamo incontrato i sindaci per coordinare le attività per la gestione di questa emergenza in maniera uniforme, – ha commentato il Presidente Marsilio – per evitare che ci siano interpretazioni singolari o particolari su come si affronta l’emergenza. Nella giornata di oggi siamo stati impegnati con il governo nazionale nell’individuare linee comuni. E’ appena finita una riunione in videoconferenza con tutte le Regioni italiane per condividere uno schema di ordinanza che il governo sta mettendo a punto per uniformare i comportamenti delle regioni fuori dall’area del contagio da coronavirus che dovrebbe essere emanata in serata, le cosiddette Regioni senza cluster, ovvero che non hanno focolai interni di Coronavirus e tra queste rientra l’Abruzzo. Si sta definendo una serie di misure per fare in modo che non ci siano difformità sul territorio».

«Occorre tenere alta la vigilanza e, nello stesso tempo, comunicare e informare la popolazione sulle buone pratiche da seguire gestendo questa emergenza in maniera sicura ed unitaria con tutti gli enti locali coinvolti. Non c’è alcuna disposizione di chiusura delle scuole».

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.