Covid19, morto un uomo di Schiavi di Abruzzo ricoverato a Chieti

La famiglia è in auto-isolamento secondo quanto riferisce il sindaco di Atessa, città dove l'anziano era residente

ATESSA – «Purtroppo, in questa insolita mattina innevata di fine marzo, è arrivata una notizia che avremmo sperato non arrivasse mai. Se n’è andato un nostro concittadino, ricoverato a Chieti e risultato positivo al tampone del coronavirus. Tutta la città si stringe attorno alla famiglia in un forte abbraccio, ahimé, virtuale. Un pensiero commosso alla moglie e ai figli che si trovano in auto-isolamento. Riposa in pace, zì Peppe».

Sono le parole del sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, pubblicate sui social. Il primo cittadino dà così notizia di un decesso legato al Covid19 di un suo concittadino. L’uomo, residente ad Atessa, ma originario di Schiavi di Abruzzo dove passava molto tempo soprattutto nei mesi estivi, è deceduto presso l’ospedale “Santissima Annunziata” di Chieti.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.