Digitalizzazione scolastica, l’istituto “G.N.D’Agnillo” si aggiudica un progetto nazionale

Promosso da Miur e Samsung, prevede di promuovere le competenze digitali e di studio da parte degli alunni. La scuola agnonese è l'unica in Molise a ricevere il riconoscimento

AGNONE – Nell’ambito del progetto “Smart Future”, nato dal protocollo d’intesa tra il Miur e Samsung e indetto nello scorso gennaio, l’Istituto omnicomprensivo “G. N. D’Agnillo” di Agnone è risultato tra le istituzioni scolastiche beneficiarie della dotazione digitale messa a disposizione dalla Samsung.

L’iniziativa consiste nel dotare le scuole coinvolte nella sperimentazione di una “Smart Classroom”, con lo scopo di promuovere le competenze digitali e di studio da parte degli alunni, di migliorare la motivazione ad apprendere, di appassionarsi al sapere grazie all’utilizzo di metodologie didattiche quali la classe rovesciata (flipped classroom) e la strutturazione di interventi didattici per EAS (episodi di apprendimento situato).

L’istituto omnicomprensivo agnonese è l’unica istituzione scolastica del Molise ad essere stata selezionata nel bando 2015. La digital classroom verrà installata nel plesso di Scuola primaria “San Marco”, interessando la classe quinta del prossimo anno scolastico, che potrà sperimentare un molteplice utilizzo delle nuove tecnologie a sostegno della didattica, con notevoli vantaggi sotto il profilo della motivazione e dell’inclusione. 

In tutto 18 primarie e 36 secondarie di I grado le 54 scuole che hanno ottenuto la fornitura di una lavagna interattiva multimediale e 25 tablet nell’ambito dell’avviso relativo al progetto “Smart Future. 

All’indirizzo www.istruzione.it/ProtocolliInRete, è stato pubblicato l’elenco degli istituti beneficiari. Complessivamente, dal 26 gennaio al 9 febbraio, sono pervenute al Ministero 933 domande di partecipazione all’avviso per il progetto “Smart Future”: un numero 17 volte superiore a quello previsto dall’offerta. L’iniziativa prevedeva, infatti, l’assegnazione di tecnologie digitali per  54 classi.

A livello regionale, è stata la Lombardia a far registrare la partecipazione più ampia con 207 domande (a fronte di 8 forniture messe a disposizione per la stessa Regione). La distribuzione territoriale evidenzia l’adesione più alta al Nord (51% di domande). Seguono Centro (25%) e Sud e Isole (24%).

C.C.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.