Donna sintomatica si presenta al Pronto soccorso, trasferita al reparto malattie infettive di Chieti

Lo rende noto con un post sui social il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, ex giornalista Rai. Sono in corso accertamenti per il coronavirus

28 febbraio 2020

ATESSA – «Oggi una signora di 31 anni si è presentata all’ospedale civile di Atessa per un’infezione respiratoria. E’ scattata la procedura prevista dal ministero della Salute, dalla Regione e dalla Asl, nei casi sospetti di coronavirus. Un’ambulanza, attrezzata per queste circostanze, ha trasportato la paziente nel reparto di malattie infettive di Chieti. E’ stata subito sottoposta a analisi; i risultati si conosceranno domani pomeriggio. La signora, nata a Piazzano, Atessa, e residente a Casoli con marito e due figli, era andata una settimana fa a Bergamo a trovare la suocera. Al ritorno ha manifestato forti sintomi influenzali. E’ andata all’ospedale dove è scattata la procedura antivirus. Il pronto soccorso di Atessa è stato disinfettato ed è pienamente funzionante. Le autorità sanitarie assicurano che la situazione è sotto controllo. Vi terremo aggiornati. Buona serata a tutti». 

Lo rende noto con un post sui social il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, ex giornalista Rai. E a chi, nei tantissimi commenti, ha chiesto il perché della diffusione di una tale informazione, il primo cittadino e giornalista ha risposto: «Per tutto il pomeriggio sono circolate notizie non vere e si è diffusa molta paura tra la popolazione. Un’informazione corretta serve a ristabilire come stanno le cose e assicurare che la situazione è sotto controllo».

L’unica notizia, al momento, è che una donna sintomatica, ignorando le raccomandazioni ripetute da giorni dalle autorità sanitarie, si è presentata al Pronto soccorso di Atessa. La paziente è stata trasferita a Chieti per gli opportuni accertamenti.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.