EGO International, crescita grazie a mercati e clienti internazionali

Sbalorditivo il risultato raggiunto dal piccolo Molise, regione più dinamica del primo trimestre dell'anno

LE AZIENDE INFORMANO 

Va al Molise il primato della regione più dinamica del primo trimestre dell’anno, almeno stando alle recensioni e ai dati esposti in uno studio di Intesa Sanpaolo, che testimoniano una crescita a due cifre per l’export della regione. Si parla di un aumento del 46% rispetto ai valori registrati l’anno precedente, un vero e proprio ‘balzo in avanti’ che piazza il Molise in cima alla classifica regionale italiana, davanti a Calabria e Valle d’Aosta. Il risultato non indica solo un trend positivo per l’economia locale, ma conferma anche le opinioni degli esperti che hanno evidenziato come la vendita all’estero possa rappresentare un valido motore di sviluppo per le imprese, e per il territorio nel complesso.

Voce sicuramente attiva su questo fronte quella della riminese EGO International, società del settore export che ha spesso espresso opinioni e recensioni sul ruolo dell’internazionalizzazione per la crescita aziendale. Secondo i commenti e le analisi pubblicate sul sito EGOInternational, il commercio estero va visto come una concreta opportunità per le aziende capaci di offrire la qualità che ha storicamente caratterizzato il Made in Italy. I buoni risultati delle PMI e delle grandi aziende molisane vanno quindi letti come segnali di un miglioramento della competitività da parte dell’offerta della regione.

 Automotive, chimica e agroalimentare: il made in Molise e i pareri di EGO International

I settori coinvolti nel trend sono diversi, ed evidenziano un’offerta internazionale ampia e ben variegata. Un ruolo di primo piano è quello ricoperto dall’automotive, forte di importanti stabilimenti distribuiti sul territorio. Centrale, nel processo di crescita economica della regione, anche la metallurgia, come spiegato nelle recensioni positive di EGO International: stando ai dati ISTAT, dal 2008 al 2015 l’export del settore ha registrato un incremento complessivo superiore al 2000%. EGOInternational sottolinea anche le buone performance del settore chimico e del food e beverage, capaci di conquistare i clienti stranieri con un’offerta dalla grande qualità. Completa la ‘triade’ dei settori più performanti dell’economia molisana la chimica, con un fatturato totale di quasi 150 milioni di euro di export. Insieme, automotive, chimica e agroalimentare vanno a comporre l’83% delle esportazioni totali della regione.

EGO International opinioni sul futuro per le PMI del Molise

I mercati più promettenti, per le PMI e le imprese che guardano con favore ai clienti stranieri e alle possibilità della vendita oltre confine, sono in primo luogo quelli europei, come Germania e Olanda. Spiccano anche destinazioni extracontinentali come Stati Uniti, Cina e Hong Kong, ma non solo. EGO International cita l’esempio del Kazakhistan, repubblica ex-sovietica dell’Asia Centrale che in passato ha registrato un interessante balzo delle esportazioni molisane. Per le imprese del territorio è dunque importante non escludere a priori alcun mercato, ma valutare, di volta in volta e possibilmente con l’aiuto di esperti del settore, quali possano essere i mercati più adatti e maturi per i prodotti offerti.

La notizia dell’ottimo risultato dell’export molisano rappresenta un segnale positivo per le PMI della regione che cercano un canale di vendita remunerativo e che offre opportunità sicuramente interessanti. Considerato il fatto che grazie alla diffusione dell’e-commerce e della promozione su Facebook e via social l’accesso a mercati stranieri è oggi diventato più immediato e intuitivo, l’auspicio è quello di sfruttare le possibilità offerte da clienti e compratori internazionali come veicolo di crescita economica per le singole imprese, ma anche per il territorio del Molise nel suo complesso.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.