Fondi alle imprese, Comuni e cooperative: il Gal Alto Molise presenta 5 bandi da 1 mln di euro

Serena Di Nucci e Mario Di Lorenzo: “Scommettiamo sulle potenzialità del territorio e dei suoi giovani”. Questa sera nuovo appuntamento a Palazzo San Francesco

AGNONE. Cinque bandi a sostegno delle imprese locali, dei comuni e delle cooperative di comunità con una dotazione finanziaria di un milione di euro. Sono quelli presentati durante la conferenza stampa tenuta ieri mattina nella sede del Gruppo Azione Locale “Alto Molise” dal presidente e direttore del Gal, Serena Di Nucci e Mario Di Lorenzo. Il tutto rientra nel programma di Sviluppo rurale della Regione Molise 2014 – 2020. “Si tratta di incentivi che vanno nella direzione del consolidamento, innovazione e sviluppo delle filiere tipiche locali, al sostegno per incrementare i servizi al turismo, all’accoglienza, all’artigianato e a supporto di natura, cultura ed enogastronomia nel caso delle imprese private – spiega Di Nucci -. Ed ancora – aggiunge il presidente del Gal Alto Molise – con l’azione 19.2.8 saranno coinvolte le 18 amministrazioni che fanno parte del Gal Alto Molise, mentre la vera novità è rappresentata dalla creazione delle cooperative di comunità”. Per presentare le domande, ci sarà tempo fino gli inizi di febbraio del 2020 per quanto riguarda le imprese e aziende private, fino la fine di marzo per gli enti pubblici, mentre resta da stabilire la data per chi vuole costituire una cooperativa di comunità, soggetto molto diffuso su scala nazionale. A seguire le pratiche, che saranno giudicate da un’apposita commissione, il personale del Gal Alto Molise nei rinnovati locali di via Marconi (di fronte l’ospedale, ndr), concessi in comodato d’uso dalla Comunità Montana Alto Molise. “La nostra proposta – afferma Di Lorenzo – è rivolta ai giovani del territorio e in particolare a chi da anni ha scommesso e investito su settori quale l’agricoltura, il turismo, la trasformazione di prodotti agroalimentari che intende ampliare e migliorare la propria offerta. Concrete opportunità – ha proseguito il direttore del Gal – anche per quelle aziende (minimo tre, ndr) che intendono consorziarsi”. Per illustrare ulteriori particolari dei cinque bandi, i responsabili del Gal Alto Molise hanno programmato un incontro, aperto a tutti, nel pomeriggio (ore 17,00) nella sala consiliare di Palazzo San Francesco ad Agnone. In soldoni le agevolazioni previste vanno da un minino del 40% e 50% – dipende dalla azioni su cui si vuole puntare – sul totale dell’importo investito dalle imprese private, al 75% per la creazione delle cooperative di comunità e fino a toccare il 100% per gli enti pubblici. In estrema sintesi si parte da un minimo di 5mila euro fino a raggiungere un massimo di 250 mila euro nel caso in cui i Comuni decidessero di aggregarsi per la presentazione dei progetti. “Vuole essere questa una iniezione di fiducia a quanti operano in settori strategici della nostra economia – concludono Di Nucci e Di Lorenzo – una boccata d’ossigeno, ma al tempo stesso una nuova e propositiva sfida in termini di innovazione senza mai perdere di vista le peculiarità del mondo del lavoro che da sempre caratterizzano il territorio dell’Alto Molise”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.