Furto sventato: vede il ladro in casa sul telefonino e lo fa arrestare

Operazione lampo della Polizia grazie alla tempestiva segnalazione del proprietario dell'abitazione

21 febbraio 2019

Vede il ladro in casa sul telefonino e lo fa arrestare. I sistemi di difesa passiva contro i furti in abitazione funzionano. Lo dimostra il caso di cronaca che arriva da Vasto dove gli agenti del commissariato hanno tratto in arresto un quarantenne rumeno, residente a San Salvo, pluripregiudicato. Questi i fatti: un uomo del posto chiama il 113 segnalando che è in atto un furto all’interno della sua abitazione. La casa è dotata di un sistema di allarme grazie al quale le immagini di ciò che accade all’interno dell’abitazione vengono inviate in tempo reale sul telefono del proprietario. Immediatamente una pattuglia della Polizia si reca sul posto e nelle immediate adiacenze dell’abitazione segnalata trovano un uomo, di nazionalità rumena, che corrisponde esattamente alla descrizione fornita dal proprietario dell’abitazione. In tasca al sospettato gli agenti trovano una torcia a pile. Il rumeno è stato condotto negli uffici del commissariato per le formalità di rito e dunque tratto in arresto per furto aggravato. «L’arresto conferma quanto sia importante attuare nella quotidianità il cosiddetto concetto della sicurezza partecipata, che prevede il binomio cittadino-Polizia assolutamente vincente nella lotta contro il crimine» sottolineano dal commissariato di Vasto.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.