Gara di tiro con pistole all’Auro d’Alba: sul podio Di Michele, Ciccocioppo e Falasca

Buona riuscita della giornata di sport presso il campo di tiro di Schiavi di Abruzzo

SCHIAVI DI ABRUZZO – Una bambina tenuta in ostaggio da un soggetto ignoto e armato da neutralizzare; una sessione di tiro lento mirato a venti metri; uno stage a tempo su quindici bersagli reattivi da abbattere. Sono stati questi gli ingredienti della gara di tiro per armi corte semiautomatiche che ha avuto come scenario spettacolare il campo di tiro “Auro d’Alba” di Schiavi di Abruzzo. All’esito delle tre manches a salire sul primo gradino del podio è stato Nino Di Michele di Rionero Sannitico, seguito da Silvio Ciccocioppo di Lanciano al secondo e Loreno Falasca di Roma, ma originario di Schiavi, al terzo. Ad arbitrare le gare l’S.O. professionista Walter Gizzi di Roccaspinalveti. E dopo la premiazione gli apprezzatissimi hamburger di cinghiale offerti a tutti i partecipanti dalla Asd Auro d’Alba e dal locale circolo cacciatori dell’ArciCaccia.

«Ci siamo divertiti, ancora una volta, in sicurezza e in amicizia, con spirito sportivo e con la giusta carica agonistica; grazie a tutti i partecipanti che ci hanno raggiunto anche da Castel di Sangro, Lanciano, Vasto, Bagnoli del Trigno, e da tanti altri centri dell’Abruzzo e del Molise. – commenta a caldo il vicepresidente dell’Asd Auro d’Alba, Francesco Di FonzoUn grazie particolare all’S.O. professionista Walter Gizzi che ha messo a disposizione la sua esperienza e la sua comprovata competenza per arbitrare le gare e garantire in ogni momento la sicurezza dei partecipanti. Diamo a tutti appuntamento a brevissimo per un’altra giornata di sport sulle linee di tiro dell’Auro d’Alba».

Antonio Rosica

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.