Giornata del Ringraziamento, Coldiretti Molise pone l’accento su problemi agricoltura

Celebrata a Trivento la 69eisma edizione

TRIVENTO. Celebrata a Trivento la 69ma Giornata regionale del Ringraziamento della Coldiretti Molise. La manifestazione, molto sentita da tutti i soci dell’Organizzazione, si è tenuta nella splendida e suggestiva cornice della Cattedrale della sede vescovile  molisana, intitolata ai Santi Nazario Celso e Vittore. Fra i partecipanti anche il Governatore Donato Toma, l’On. Giuseppina Occhionero, l’Assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, il vicario della Provincia di Campobasso, il vicesindaco di
Trivento, Sandra Stinziani, ed altre autorità politiche e amministrative del territorio.

Ad officiare la Santa Messa Claudio Palumbo, Vescovo di Trivento, che nella sua omelia, facendo aperto richiamo al mondo agricolo ed ai valori di cui è da sempre portatore, ha rimarcato l’importanza del lavoro agricolo definendolo “economia reale”, intesa come il lavoro che produce, al giorno d’oggi purtroppo baipassata dalla finanza che mira solo al profitto economico. Un momento toccante, nel corso della celebrazione, si è poi vissuto al mento dell’offertorio, quando sono stati portati
all’altare i cesti contenenti i frutti della terra. Incisivo e puntuale l’intervento del Delegato confederale della Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli, che prendendo brevemente la parola al termine della celebrazione eucaristica, ha sottolineando lo stretto legame fra la Coldiretti e la dottrina sociale della Chiesa, non tralasciando di evidenziare le grandi difficoltà che quotidianamente vivono gli agricoltori nello svolgimento del loro lavoro.

“Gli agricoltori producono cibo – ha affermato Spinelli – ed il cibo è sostentamento, dunque senza di questo non si può vivere. Ma l’agricoltura riesce a produrre – ha aggiunto Spinelli – se riusciamo a non farci sbranare le pecore dai lupi e devastare i campi dai cinghiali”. Per questo, facendo richiamo alla ‘Preghiera dei Fedeli’, il Delegato Confederale, ha aggiunto: “preghiamo il Signore affinché illumini le menti dei nostri politici perché la politica possa rendersi conto che chi lavora giornalmente in campagna, e ci mette l’anima nel proprio lavoro, possa, come è giusto che sia, raccogliere i frutti del proprio sudore”.

A questi ha fatto eco il direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese, che spiegando come “la Giornata del Ringraziamento sia il momento in cui l’agricoltura incontra i cittadini”, ha evidenziato che questa rappresenta anche un’occasione per comprendere le difficoltà che il mondo agricolo si trova ad affrontare nella sua attività di produzione di cibo. Ritengo – ha concluso Ascolese – che oggi sia una bellissima giornata per noi di Coldiretti ma anche per i cittadini di Trivento che hanno voluto
onorarci così numerosi con la loro presenza”.

Al temine della funzione religiosa il Vescovo Palumbo è uscito sul sagrato della cattedrale per benedire i trattori schierati dinanzi la chiesa in un clima festoso di bandiere al vento e tanti fedeli, non solo imprenditori agricoli, che hanno potuto gustare il delizioso agribuffet offerto dalle aziende agricole aderenti a Campagna Amica.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.