Governatori a Bruxelles, traduzione simultanea senza l’italiano: abbandonano l’aula per protesta

13 febbraio 2020

BRUXELLES – Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, insieme ad altri esponenti politici del centrodestra tra i quali i presidenti di Sicilia e Sardegna, Musumeci e Solinas, ha deciso di abbandonare la seduta della riunione costitutiva della Commissione COTER (mandato VII), che si svolgeva nell’ambito del Comitato europeo delle regioni a Bruxelles, in segno di protesta per il fatto che fosse stato predisposto il servizio di traduzione simultanea in diverse lingue europee escludendo l’italiano. «L’Italia è una Nazione fondatrice della Ue, uno dei maggiori contribuenti di questa Europa e non è ammissibile che l’ltalia e la lingua italiana non abbiano la considerazione che meritano», ha sottolineato il presidente Marsilio. Il Segretariato generale del CdR ha subito espresso le scuse ufficiali assicurando che l’incidente non verrà ripetuto.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.