L’Abruzzo risponde a Cattelan con le “rustelle” di pecora

10 dicembre 2019

Arriva dall’Abruzzo, dopo quella già pervenuta dal Molise con una salsiccia, la risposta gastronomica alla presunta opera d’arte di Cattelan: stesso sfondo, stesso nastro adesivo, ma al posto della banana l’orgoglio della tavola abruzzese, le famose “rustelle“, conosciute dai più con il nome di arrosticini di pecora. L’immagine, destinata a diventare virale, è stata postata sulla pagina Facebook “I 4 Santi“.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.