Legnini contesta l’attribuzione dei seggi: «Non è il Viminale che deve farla, ma la Corte di Appello»

Il candidato governatore: «E' singolare che il Movimento 5 Stelle, prendendo meno voti del centrosinistra, conquisti più seggi di noi»

11 febbraio 2019

«I dati in merito agli eletti in Consiglio regionale, pubblicati sul sito del Viminale, non hanno nulla di ufficiale, perché è un altro organo dello Stato, la Corte d’Appello, a dover proclamare gli eletti. E mi pare singolare che ad un partito che ha preso meno voti, il Movimento 5 Stelle, vengano assegnati più seggi rispetto a chi, come il centrosinistra, di voti ne ha presi di più».

Così il candidato governatore sconfitto Giovanni Legnini, pochi minuti fa in conferenza stampa dalla sala “Benedetto Croce” del Palazzo dell’Emiciclo, contestando quindi la prima ufficio attribuzione dei seggi fatta dal Ministero dell’Interno.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.