Mafia Capitale: Tredicine ai domiciliari a Schiavi di Abruzzo

L'esponente del centrodestra passerà due settimane in frazione Badia

SCHIAVI DI ABRUZZO – Giordano Tredicine, consigliere comunale di Roma, sconterà i domiciliari a Schiavi di Abruzzo.

Il piccolo centro del Vastese torna ed essere protagonista dalla scena politica e giudiziaria nazionale.

Giordano Tredicine, 33 anni, consigliere comunale e vice coordinatore di Forza Italia nel Lazio, rampollo della famiglia di venditori ambulanti che gestisce la massima parte dei camion bar a Roma, sconterà parte dei domiciliari in frazione Badia di Schiavi di Abruzzo. L’esponente politico del centrodestra finì agli arresti, nelle scorse settimane, nell’ambito dell’inchiesta denominata “Mafia Capitale”.

L’arrivo in frazione Badia, luogo di origine della famiglia, è previsto per il 13 agosto. E la permanenza dovrebbe durare un paio di settimane, stando almeno alle indiscrezioni circolate, perché tutta la vicenda è tenuta nel più stretto riserbo.

 

 

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.