Il mensile ‘Frate Indovino’ dedica un’intera pagina alla Ndocciata di Agnone

AGNONE. Un’intera pagina dedicata alla Ndocciata. E’ quella realizzata alla vigilia dell’evento dell’Immacolata Concezione dal mensile di cultura religiosa e popolare “Frate Indovino”. Il giornale, fondato nel 1957 e diretto da frate Daniele Giglio, a pagina 27 dell’ultimo numero scatta una dettagliata fotografia sull’evento del fuoco più antico al mondo che sarà rappresentato l’8 e il 24 dicembre nella cittadina delle campane. I pezzi sono a firma di Francesco Imbimbo che oltre a fare una cronistoria della manifestazione mette in risalto il sentimento religioso conservato nel corso degli anni dagli abitanti dell’Atene del Sannio. Intanto gli organizzatori della Ndocciata, tramite un depliant a colori, hanno reso noto il messaggio dell’edizione di quest’anno che riporta l’attenzione al futuro dell’ospedale cittadino. “Che il fuoco delle Ndocce – scrivono – riaccenda le coscienze ed illumini le menti a tutela del nostro diritto alla salute”.

Cosa prevede il programma – 5 dicembre: presentazione del libro di Domenico Meo al teatro Italo Argentino (ore 17,00) “La Ndocciata di Agnone”. 6 dicembre: a Palazzo San Francesco mostra del costume femminile agnonese, tra storia e curiosità (ore 17,30). 7 dicembre: a Piazza del Popolo la notte dei falò (ore 19,00). 8 dicembre: la grande Ndocciata (ore 18,00). 9 dicembre: Palazzo san Francesco convegno sulle Nuove strategie per la Regione Molise (dalle 9,00 alle 13,00).

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.