Mercatini di Natale nel mirino dei Nas, scattano i primi sequestri in Abruzzo

Sequestrati 62 panettoni farciti la cui provenienza era diversa da quella dichiarata in etichetta

10 dicembre 2019

ANSA) – PESCARA, 10 DIC – Carenze igienico sanitarie e strutturali nei mercatini di Natale allestiti nel centro di Pescara per tutta la durata delle festività. Le hanno accertate i Carabinieri del Nas del capoluogo adriatico, nell’ambito dei controlli in corso di svolgimento in tutto l’Abruzzo nei mercatini natalizi. In particolare, a Pescara, i militari per la tutela della salute hanno sequestrato 300 chilogrammi di prodotti alimentari da forno che saranno avviati alla distruzione. I militari hanno accertato la presenza di prodotti scongelati e conservati a temperatura ambiente, senza rispettare la cosiddetta catena del freddo, oltre alla mancata attuazione delle procedure Haccp e della rintracciabilità. I Nas hanno anche effettuato dei controlli nel settore dell’industria dolciaria. In particolare, nell’Aquilano sono stati sequestrati 62 panettoni farciti la cui provenienza era diversa da quella dichiarata in etichetta. Il proprietario dello stabilimento è stato denunciato per tentata frode nell’esercizio del commercio.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.