Ministro Fioramonti a te la scelta: o vai a casa tu o ritiro i miei figli dalla scuola dell’obbligo

Non posso tollerare, da papà di tre alunni della scuola dell’obbligo, che al vertice della istituzione che si occupa di formare la cultura, il senso civico e lo spirito critico dei miei figli ci sia una persona dichiaratamente ostile nei confronti delle Forze dell’ordine, di chi indossa una divisa, in cambio di quattro soldi, per difendere anche la libertà di dire e scrivere sciocchezze. E siccome, oltre ad essere un papà, sono anche un giornalista, approfitto di queste colonne per lanciare un appello pubblico all’attuale ministro dell’Istruzione:  Fioramonti a lei la scelta, o va a casa o ritiro i miei figli dalla scuola dell’obbligo. Sono costretto a farlo, perché non posso tollerare, da padre, da cittadino, da giornalista e da Carabiniere in congedo, che i miei bambini frequentino una istituzione diretta “politicamente” da chi non nutre particolare stima, tanto per usare un eufemismo, nei confronti degli uomini in divisa. Io quella divisa l’ho indossata con disciplina e onore e insegno ogni giorno ai miei figli a rispettare chi ci consente di vivere in libertà e sicurezza a rischio di beccarsi una pallottola. Per non parlare delle Sue dichiarazioni sessiste rivolte ad alcune parlamentari e alle offese contro alcuni noti giornalisti. Ministro Fioramonti, faccia il piacere, si occupi di merendine, lasci stare le Forze dell’ordine.

Francesco Bottone

tel: 3282757011

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.