Monitoraggio ponti e viadotti: parte il maxi progetto Anas, ma per il Sente bisognerà attendere

28 novembre 2019

Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale quattro bandi di gara da tre milioni di euro ciascuno per il monitoraggio strumentale di ponti e viadotti, «con l’obiettivo di effettuare, tramite sensori, misurazioni in continuo delle caratteristiche dinamiche delle opere per individuare eventuali variazioni del comportamento strutturale». Lo rende noto la società del gruppo Fs specificando che i sensori integreranno le periodiche attività di sorveglianza eseguite dai tecnici Anas.

Gli appalti, in accordo quadro, riguardano la fornitura e l’installazione di sensori accelerometrici sulle strutture portanti dei ponti. Saranno circa 100 le opere oggetto di monitoraggio strumentale, selezionate sulla base dell’importanza dell’itinerario, delle caratteristiche geometrico-strutturali e della posizione geografica, in relazione alla pericolosità sismica e idraulica del territorio. La tecnologia dei sensori, insieme «alla consolidata attività di sorveglianza ispettiva, consentirà di migliorare ulteriormente il monitoraggio continuo dei ponti e dei viadotti, misurando gli standard di sicurezza delle opere e consentendo ad Anas di programmare i necessari interventi di manutenzione».

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.