Il navigatore lo manda su un sentiero per mezzi cingolati, soccorso dai Vigili del fuoco

Avere una fiducia cieca nel proprio navigatore può comportare guai.  Un automobilista, fidandosi ciecamente del navigatore della propria auto, ha imboccato un sentiero in genere utilizzato solo da mezzi cingolati. Infatti si trattava di un tracciato in forte pendenza realizzato da un ruspa cingolata per accesso ai boschi. L’automobilista un turista da Staffoli voleva raggiungere Cassino. Si è ritrovato dopo il Santuario della Madonna di Vallisbona a Roccasicura impossibilitato a proseguire. I Vigili del Fuoco, dopo la chiamata pervenuta tramite la Sala Operativa della Polizia di Stato, hanno geolocalizzato il malcapitato e lo hanno raggiunto con un mezzo fuoristrada. Ma per tirarlo fuori si è utilizzato un trattore reperito sul posto considerata la ripida pendenza. Sul posto anche i carabinieri per i controlli di competenza.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.