Tra i più giovani cassazionisti d’Italia: congratulazioni all’avvocato Domenico Liberatore di Castiglione

CASTIGLIONE MESSER MARINO – L’avvocato Domenico Liberatore di Castiglione Messer Marino, superando brillantemente un difficile concorso, diventa avvocato cassazionista in tempi record, a soli 36 anni.

Dopo aver affrontato una prova multidisciplinare pre-selettiva, frequentato un corso intensivo di specializzazione e superato l’esame di verifica finale, l’avvocato originario di Castiglione Messer Marino ha ottenuto l’abilitazione a patrocinare dinanzi alle Corti Superiori ed uniche per tutto il territorio nazionale, ovvero dinanzi alla Suprema Corte di Cassazione, alla Corte Costituzionale, al Consiglio di Stato ed alla Corte dei Conti.

Con un’esperienza professionale di 8 anni e con più di venti cause presso le Corti di Appello negli ultimi quattro anni, il professionista castiglionese ha raggiunto i requisiti per iscriversi al nuovo concorso introdotto nel 2013.

E così l’avvocato Liberatore ha intrapreso quest’avventura spronato dalla modifica delle regole in corso, nel senso che quando nel 2009 si è iscritto all’Albo degli avvocati, valeva la regola, mai modificata prima, che per diventare avvocato cassazionista, occorreva soltanto una “anzianità di servizio” di anni 12.

Con un senso di sfida,  ha deciso di tentare l’impresa, sfruttando l’occasione non solo per un utile arricchimento professionale, ma anche per poter esercitare l’attività professionale fino al vertice della giurisdizione, ovvero fino al terzo grado di giudizio. Una sfida vinta.

Sarà stata sicuramente dura per lui coniugare gli impegni professionali con quelli familiari e sportivi, è infatti un noto runner, ma alla fine il sacrificio e la tenacia lo hanno premiato.

Ora il giovane avvocato Liberatore frequenterà il “Palazzaccio”, la prestigiosa sede della Corte di Cassazione, dove abitualmente “volteggiano” le chiome bianche del foro, gli avvocati più famosi e attempati. Le più vive congratulazioni per questo eccellente risultato al giovanissimo cassazionista dalla redazione dell’Eco.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.