Ponte Sente, passaggio ad Anas: l’onorevole Grippa pressa il sottosegretario ai Trasporti

La parlamentare vastese è intervenuta sul tema del viadotto chiuso da oltre un anno nel corso del question time a Montecitorio

CASTIGLIONE MESSER MARINO – «La situazione del viadotto Sente, un’arteria fondamentale perché collega due regioni, ossia l’Abruzzo e il Molise, sta diventando sempre più urgente. Ricordo che con il decreto Emergenze erano stati stanziati 2 milioni di euro per la messa in sicurezza e la riapertura del viadotto, danneggiato dal terremoto. Il 13 agosto scorso è stato disposto un pagamento a favore della provincia di Isernia di 400mila euro, riscosso il successivo 23 agosto. Eppure, ad oggi, i lavori non sono iniziati: per questo ho chiesto se ci fosse la possibilità di far rientrare il viadotto Sente nella competenza di Anas. Come confermato anche dal sottosegretario ai Trasporti, Roberto Traversi, per dare la possibilità ad Anas di intervenire sarà possibile inserire il viadotto Sente in una prossima revisione della rete stradale molisana. Una buona notizia che però non può essere sufficiente ed è per questo che dobbiamo continuare a lavorare con maggiore impegno per arrivare alla giusta soluzione che permetta la riapertura del viadotto: sono certa che il Governo manterrà alta l’attenzione su questa situazione, affinché i lavori possano iniziare il prima possibile e quel tratto di strada venga riaperto finalmente al traffico». Lo dichiara in una nota la deputata abruzzese del MoVimento 5 Stelle Carmela Grippa, a margine del question time sul tema presentato oggi a Montecitorio.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.