Posto fisso a 1.500 euro, ma nessuno lo accetta perché bisogna alzarsi troppo presto

Il caso è emerso dalla telefonata al programma «i Lunatici» condotto ogni notte su Rai Radio2 da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio

AGI – In tempi di crisi, ha dell’incredibile. Un imprenditore offre un contratto a tempo indeterminato con uno stipendio di 1.500 euro al mese ma non trova nessuno perché l’impiego richiede che ci si svegli molto presto al mattino.

Il caso è emerso dalla telefonata dello stesso potenziale datore di lavoro (è di Jesolo) al programma, i Lunatici, condotto ogni notte su Rai Radio2 da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio e che raccoglie le storie e le confessioni dei vari ascoltatori.

Tra le varie chiamate arrivate ha spiccato quella di Andrea: “Io ho una attività di vendita di pesce al commercio e al dettaglio a Jesolo. Cercavo una segretaria o un segretario, e una persona che andasse ad aprire la pescheria al mattino. Ho fatto una montagna di colloqui, ma quando le persone scoprono di doversi svegliare presto al mattino e di dover lavorare anche il sabato si defilano. Offro un contratto a tempo indeterminato, con uno stipendio di 1500 euro al mese. Solo che bisogna svegliarsi presto al mattino”.

“Tantissimi giovani sono venuti ai colloqui, dicevano che andava tutto bene, e poi sono spariti. Non chiedo esperienza particolare, si può imparare, ma non riesco a trovare personale. Non c’è voglia di lavorare. A parole i giovani sono volenterosi, ma quando poi li richiami non rispondono nemmeno al telefono. Oppure inventano scuse assurde. Sono ancora in cerca di queste figure. Parliamo di un posto fisso, con contratto annessi e connessi”.

Nei mesi scorsi un caso analogo riguardò un lavoro di mungitura in una stalla per il quale veniva offerto uno stipendio da duemila euro.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.