Scuola, Giuseppe Orlando a studenti della San Marco: “Poggio Sannita sarà sempre casa vostra”

Il primo cittadino a nome dell’amministrazione saluta le cinque classi delle elementari che lunedì rientreranno ad Agnone

POGGIO SANNITA –  Giuseppe Orlando, sindaco di Poggio Sannita, a nome dell’amministrazione comunale, saluta i bambini delle elementari della San Marco che lunedì rientreranno ad Agnone. In una nota inviata in redazione, il primo cittadino ricorda con grande affetto il periodo trascorso dagli scolari nella scuola intitolata alla moglie, Maria Antonietta Bottaro e augura a tutti i bambini un buon proseguimento dell’anno scolastico.

“A nome di tutta l’Amministrazione Comunale che ho l’onore di rappresentare, esprimo i miei più sentiti ringraziamenti per le bellissime e graditissime parole per l’accoglienza riservatavi. Era sicuramente doveroso farlo, ma farlo con il cuore. Deve essere una priorità assoluta quando si parla di bambini e della Loro sicurezza. In particolare, a Poggio siamo fortunati grazie a Colei che, in un recente passato, ha saputo guardare lontano: volere a tutti i costi la realizzazione di una scuola nuova e sicura che offrisse tranquillità agli scolari, alle loro famiglie e anche agli stessi amministratori. Non avevamo dubbi della professionalità e cordialità di tutti coloro che hanno partecipato a questa emozionante avventura. Sapere che voi genitori ed i vostri piccoli, lasciate Poggio con un certo rimpianto ci commuove e ci fa riflettere su quanto sia importante considerarci come appartenenti ad una vera famiglia allargata. Gli atavici campanilismi appartengono ormai ad un lontano passato. C’è bisogno di unire le forze affinché le nostre belle comunità non scompaiano una dopo l’altra; è ciò che dobbiamo trasmettere alle nuove generazioni e, spero, come ben avete sottolineato anche voi che questa, pur breve conoscenza tra i ragazzi, possano poi ritrovarla e coltivarla ad Agnone, nella scuola secondaria. Auguro, a nome di tutta l’Amministrazione, un buon proseguimento di anno scolastico e, voi genitori, dite loro che qualcuno, molto saggiamente, ha detto: da soli si cammina veloci, insieme si va lontano”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.