Si finge cliente per ripulire le gioiellerie del Chietino, donna abruzzese in manette

(ANSA) – PESCARA, 18 GIU – Ladra seriale di gioiellerie arrestata e posta ai domiciliari dalla Polizia su disposizione della Procura di Pescara. Era divenuta l’incubo delle gioiellerie di Pescara, una 52enne pescarese residente in provincia di Chieti. La donna, tratta in arresto ieri dagli agenti della Polizia di Stato, nei primi mesi di quest’anno, fingendosi cliente, aveva messo a segno una serie di furti in diverse gioiellerie del pescarese. La tecnica era ormai collaudata, con la donna che si presentava presso il punto vendita dicendo di voler acquistare un bracciale, piuttosto che una catenina o un anello. In alcuni casi, per dare ancora più credibilità alla messinscena, sosteneva di essere amica di persone conosciute dal gioielliere.
A quel punto, quando le si mostrava qualcosa che potesse fare al caso suo, la donna riusciva abilmente a distrarre il gioielliere o il commesso di turno e ad impossessarsi dei preziosi, senza che questi ultimi, nell’immediatezza, si accorgessero di alcunché.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.