Statalizzazione della ex Istonia, il sottosegretario Margiotta: passaggio ad Anas non prima di 18 mesi

L'esponente del Governo è stato investito delle questione dal presidente della Provincia di Isernia, Alfredo Ricci

27 febbraio 2020

ISERNIA – «Che l’iter fosse lungo e burocraticamente non agevole lo sapevamo già, ma credo che l’importante è che ci sia ora una convergenza di intenti, anche politica, sulla necessità della ris-tatalizzazione della ex Istonia e quindi anche del viadotto Sente».

Chiaro e puntuale, come è sua abitudine, il presidente della Provincia di Isernia, Alfredo Ricci, che nella giornata di ieri ha avuto modo di incontrare, insieme al consigliere provinciale Daniele Saia, a Campobasso il sottosegretario di Stato alle Infrastrutture, Salvatore Margiotta

«Eravamo lì a Campobasso per tutt’altro motivo, ma abbiamo colto l’occasione di investire il sottosegretario Margiotta della questione ponte Sente e della relativa statalizzazione della Istonia. – spiega il presidente Ricci – Abbiamo sollecitato una accelerazione dell’iter burocratico che consentirà finalmente il passaggio dell’importante struttura e di tutta l’arteria stradale all’Anas, chiedendo, contestualmente, un nuovo incontro a tre nella Capitale, Ministero, Anas e Provincia di Isernia, al fine di trovare un accordo definitivo sulla bozza di convenzione che abbiamo emendato e inviato all’attenzione dei vertici aziendali Anas nei giorni scorsi». 

«La prima bozza di convenzione, – precisa il consigliere Daniele Saia – non prevedeva infatti il passaggio ad Anas dell’intera Istonia, cosa che invece noi abbiamo voluto inserire. E’ opportuno precisare che non abbiamo perso tempo, ma abbiamo semplicemente emendato e integrato una prima bozza, quella stilata dall’Anas, che così come era stata approntata era per noi, come ente e come territorio, irricevibile. Il sottosegretario ci ha ribadito una cosa che noi sapevamo già – aggiunge Saia – e cioè che i tempi per la statalizzazione della Istonia sono abbastanza lunghi, ha parlato di 18 o 24 mesi. Sta a noi, con i nostri canali politici a Roma e nel Governo, tentare di accorciare questo lasso temporale».

Soddisfatto della chiacchierata informale con il sottosegretario, comunque, il presidente della Provincia, che in chiusura aggiunge: «L’onorevole Margiotta ha acquisito tutta la documentazione che gli abbiamo portato in copia, quella già inviata al Ministero e all’Anas, e proprio in nostra presenza ha chiamato al telefono il capo della sua segreteria chiedendogli di seguire e nel limite del possibile di snellire la pratica. E’ importante mettere un punto fermo, con atti ufficiali, sulla vicenda del ponte Sente e della statalizzazione della Istonia e soprattutto avere delle certezze in merito ai tempi. Siamo al lavoro, sin da subito, in questa direzione e i fatti ci stanno dando ragione».

Francesco Bottone

 

 

 

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.