Strade provinciali in dissesto, timida protesta dei sindaci del Vastese

Per l'Alto Vastese risulta presente solo il primo cittadino di Fraine

(ANSA) – CASALBORDINO (CHIETI) – Protesta ieri mattina di numerosi sindaci del Vastese all’uscita del casello di Vasto Nord dell’autostrada A14 contro lo stato delle vie di competenza provinciale che collegano i loro centri, dal fondo stradale, al mancato sfalcio dell’erba, che ha ormai coperto i guardrail. L’invito a partecipare alla protesta è venuto dai sindaci dell’Unione dei Comuni dei Miracoli: Filippo Marinucci (Casalbordino), Antonio Di Pietro (Pollutri), Alfonso Ottaviano (Scerni) e Mimmo Budano (Villalfonsina) che hanno evidenziato “la insostenibile condizione di degrado della strada provinciale della Provinciale 154”. Al loro fianco i sindaci di Vasto (Francesco Menna), di San Salvo (Tiziana Magnacca), di Monteodorisio (Saverio Di Giacomo), Gissi (Agostino Chieffo), di Lentella (Carlo Moro), Fresagrandinaria (Giovanni Di Stefano) e Fraine (Filippo Stampone). “Una presenza di unità dei sindaci del territorio – hanno detto i convenuti – per un disagio comune per chiedere più attenzione per la sicurezza stradale”.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.