Veicolo in custodia cautelare venduto, denunciate due persone

Nell’ambito dei servizi predisposti dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Isernia, effettuati negli ultimi mesi, il personale dipendente ha sottoposto a controllo numerosissimi veicoli in transito sulle arterie della provincia, contestando molteplici infrazioni per i veicoli privi di copertura assicurativa valida per la responsabilità verso terzi, dando seguito, per alcuni casi specifici, alla procedura di sequestro e confisca del bene in favore dell’Ente Erario dello Stato.

Gli uomini della Polizia Stradale, al termine dell’iter procedurale per la confisca, hanno scoperto che un’impresa del frusinate, alla quale era stato affidato un veicolo in custodia giudiziale, attraverso una falsa dichiarazione di vendita, era riuscita a trasferire la proprietà del veicolo ad una ditta operante nel settore di rivendita automezzi industriali, per poi destinare il bene al mercato estero.
A scoprirlo è stata la Squadra di Polizia Giudiziaria, grazie alle indagini svolte presso le sedi provinciali dell’Aci-Pra delle province di Isernia e Latina, dove hanno acquisito i fascicoli documentali contenenti gli attestati per il trasferimento di proprietà e le false attestazioni propedeutiche alla vendita dei veicolo a motore, identificando nell’occasione i responsabili del reato, entrambi provenienti dal frusinate, un 57enne e un 73enne.
Sono in corso ulteriori approfondimenti da parte della Squadra di Polizia Giudiziaria per verificare altri casi di sottrazione di beni già oggetto di confisca.

 

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.