Via all’iniziativa “5 euro per la Ndocciata”

La provocazione giunge a l'Eco da tre lettori e cittadini agnonesi che buttano acqua sul fuoco sulle polemiche dell'ultima ora

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. 

É impossibile, in queste ore, non essere letteralmente investiti dalle sterili polemiche  in merito al piccolo contributo che sarà chiesto alle persone che, l’8 dicembre, verranno ad Agnone per assistere ad uno spettacolo unico al mondo.

Si parla di 5 euro per ogni automobile (ovvero una media di 1,25 euro a testa), ma piuttosto che alimentare il chiacchiericcio digitale, io (Danilo Di Nucci), Salvatore (Cerimele) e Nicola (Mastronardi) lanciamo una sfida alle tigri da tastiera che tanto parlano e poco fanno per questo paese… noi siamo Agnonesi, viviamo qui e, pertanto, siamo esenti dal minuscolo balzello, ma oggi vogliamo lanciare un messaggio importante: quelle che vedete sono le 5 euro A TESTA che daremo come contributo spontaneo alla Ndocciata e come sostegno morale a tutte le persone che, senza chiedere nulla in cambio, impiegando tempo e soldi di tasca loro, da mesi ci stanno mettendo anima e corpo affinché la più importante manifestazione turistico-culturale della nostra regione possa riuscire nel migliore dei modi.

La Pro Loco sappiamo tutti dov’é per cui, cari Agnonesi, residenti e non, meno fesserie e mano al portafoglio!

Vediamo quanti ci seguiranno in questa iniziativa… per dirla all’uso nostro, mettete “mano alla tela” e godiamoci, tutti insieme, il bellissimo weekend di festa che sta per arrivare!

Chiudiamo con una frase di Kennedy, una frase che tutti, quando si parla di collettività, dovrebbero tenere ben presente:

Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese“.

Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.